In caso di incidente stradale

Soluzioni personalizzate per ottimizzare la gestione del rischio

Cosa fare in caso di incidente

Scopri tutte le indicazioni utili per gestire al meglio la situazione sul luogo dell’incidente, denunciare il sinistro, avviare una richiesta di risarcimento e presentare un eventuale reclamo.

Tieni in auto una penna, i moduli CAI e un cellulare con fotocamera

Ti suggeriamo di avere nella tua autovettura più copie del modulo CAI, possibilmente precompilate con i tuoi dati (assicurato, veicolo e polizza), una penna e un cellulare con fotocamera per fare le foto del luogo dell’incidente e le targhe dei veicoli coinvolti.

Keep calm!

Per tutelare le persone e le cose coinvolte e per salvaguardare i tuoi diritti, devi evitare di farti travolgere dal panico che sopraggiunge dopo un incidente stradale.

Prendi nota della targa della controparte

Annota la targa e modello del veicolo di controparte e verifica successivamente la sua copertura assicurativa direttamente dal certificato di assicurazione; se quest’ultima risultasse non assicurata chiedi l’intervento dell’Autorità di Polizia: senza il loro intervento, potresti non essere risarcito dal Fondo Vittime della Strada.

Compila la Constatazione Amichevole d’Incidente (modulo CAI)

Se c’è accordo sulle responsabilità dell’incidente, compila, sottoscrivi e fai sottoscrivere la Constatazione Amichevole d’Incidente. Se non c’è accordo sulle responsabilità dell’incidente, chiama le Autorità di Polizia che provvederanno ad effettuare i rilievi, ad acquisire le dichiarazioni dei conducenti e di chiunque abbia assistito al fatto; non spostare i veicoli dalla posizione assunta dopo la collisione; se esigenze di circolazione o di sicurezza impongono di rimuovere i veicoli, è opportuno scattare delle fotografie prima della loro rimozione. Raccogli le generalità e i recapiti telefonici di eventuali testimoni che abbiano assistito all’incidente e utilizza il modulo CAI per raccogliere i dati del sinistro. Se non c’è accordo sulle responsabilità dell’incidente e non hai a portata di mano i moduli CAI, puoi anche prendere nota su un foglio di carta degli elementi descrittivi dell’incidente e dei dati identificativi degli assicurati, dei conducenti, delle compagnie assicurative e dei veicoli coinvolti. Poi successivamente potrai riscriverli sul modulo CAI.

Richiedi l’assistenza stradale

Se, in caso di incidente o guasto, ti trovi ad aver bisogno di assistenza stradale, innanzitutto verifica l’esistenza della garanzia di assistenza stradale nella tua polizza, controllando i documenti di polizza o contattandoci. Se non hai la copertura assicurativa, chiama il tuo carrozziere.

Denuncia il sinistro

Comunicaci tempestivamente l’avvenuto incidente entro 3 giorni dall’evento, anche in caso di richiesta denuncia da parte della Compagnia. Infatti, in caso di assenza di riscontro, la Compagnia è comunque obbligata a rispondere alle richieste di controparte e a gestire il sinistro in silenzio/assenso, con penalizzazioni sulla Tua polizza o richieste di eventuali franchigie previste. In caso di sinistro con Tua ragione, ti daremo tutte le informazioni utili

F.A.Q.

In caso di incidente con veicolo ignoto e/o non assicurato?

Se subisci un incidente stradale provocato da un veicolo non identificato e/o non assicurato e/o rubato chiama le Autorità di Polizia che provvederanno ad effettuare i rilievi, ad acquisire le dichiarazioni dei conducenti e di chiunque abbia assistito al fatto, elevando eventualmente delle contravvenzioni; non spostare i veicoli dalla posizione assunta dopo la collisione; se esigenze di circolazione o di sicurezza impongono di rimuovere i veicoli, è opportuno scattare delle fotografie prima della loro rimozione; raccogli subito le generalità e i recapiti telefonici di eventuali testimoni abbiano assistito all’incidente ed utilizza comunque il modulo CAI per raccogliere i dati del sinistro.

In caso di incidente in Paese estero e incidente in Italia con un’auto con targa straniera ?

Se sei vittima di un incidente stradale in un Paese estero o in Italia con una controparte estera, non risulterà applicabile la procedura di indennizzo diretto, pertanto la richiesta di risarcimento non dovrà essere formalizzata alla Tua Compagnia assicuratrice, bensì all’Impresa che rappresenta in Italia la Compagnia di controparte estera. Ti consigliamo di raccogliere immediatamente i seguenti dati e documenti: • nazionalità e targa del veicolo estero; • tipo (autovettura, autocarro, autoarticolato, moto, ecc.), marca e modello (Fiat Panda, Vw Golf, ecc.) del veicolo estero; • cognome, nome e indirizzo del proprietario del veicolo estero; • cognome, nome e indirizzo del conducente del veicolo estero; • date d’inizio e di scadenza della copertura assicurativa del veicolo della controparte; • denominazione della compagnia di assicurazione del veicolo estero; • estremi dell’Autorità di Polizia eventualmente intervenuta dopo l’incidente (Polizia Stradale, Carabinieri, Polizia Municipale, ecc.), con l’esatta indicazione del Comando di appartenenza e della località; • copia del verbale redatto dall’Autorità di Polizia eventualmente intervenuta; • copia della Constatazione Amichevole d’Incidente (modulo CAI), che ti consigliamo di compilare comunque; • copia della Carta Verde esibita dal conducente del veicolo estero (se disponibile); • descrizione dell’incidente (se non riportata o non riportabile nel modulo CAI).

In caso di incidente all’estero

Se subisci un incidente stradale all’estero, in uno dei paesi aderenti al sistema Carta Verde (tutti i paesi membri dell’Unione Europea più Svizzera, Islanda, Norvegia, Croazia e Andorra), provocato da un veicolo immatricolato e assicurato in uno dei Paesi dello Spazio Economico Europeo (tutti i paesi membri dell’Unione) dovrai in seguito inviare un lettera raccomandata A/R all’ISVAP – Via del Quirinale, 21 00187 Roma – ai sensi della direttiva 2000/26 CE (la Quarta Direttiva Auto), allegando i seguenti documenti: • la tua richiesta di risarcimento dei danni; • tutta la documentazione in tuo possesso e raccolta dopo l’incidente. In alternativa alla raccomandata, puoi spedire un fax al numero 06-42133730 oppure una e-mail a centroinformazioni@isvap.it. Presa visione dei dati da te comunicati, l’ISVAP individuerà il rappresentante nominato in Italia, che avrà il compito di gestire la tua pratica di risarcimento. Più completi e dettagliati saranno i dati che avrai raccolto dopo l’incidente, più rapida sarà la gestione della tua pratica.

Incidente avvenuto in Italia con veicolo straniero

Se l’incidente che hai subito è stato provocato in Italia da un veicolo con targa straniera, chiama il tuo carrozziere di fiducia e il tuo agente assicurativo. Dovrai poi inviare una lettera raccomandata A/R all’UCI (Ufficio da un veicolo con targa straniera, prima di tutto chiama il tuo carrozziere o il tuo Centrale Italiano) all’indirizzo “Corso Sempione 39 – 20145 Milano”, allegando i seguenti documenti: • la tua richiesta di risarcimento dei danni; • tutta la documentazione in tuo possesso e raccolta dopo l’incidente. Si occuperà poi l’UCI stesso della scelta di un rappresentante nominato in Italia per la gestione della tua pratica di risarcimento. Se i dati forniti nella richiesta di risarcimento sono insufficienti per individuare chiaramente la Compagnia di assicurazione del veicolo estero responsabile, l’UCI svolgerà accertamenti nel Paese di immatricolazione del veicolo, i cui tempi di svolgimento potrebbero essere molto lunghi.

Contattaci per un preventivo

Troviamo la soluzione giusta per te

Scrivici un messaggio per richiedere maggiori informazioni sui nostri prodotti

Oppure Chiamaci al

010.98.60.606